Ci capita spesso di non avere tempo e di sfruttare il weekend per fare delle piccole fughe e trascorrere 48 h in giro per il mondo

Da tempo ormai morivo dalla curiosità di visitare il capoluogo piemontese e, un po’ per mancanza di tempo un po’ per dare precedenza ad altri viaggi, l’appuntamento con questa città si è protratto nel tempo.

La nostra gita a Torino è stata abbastanza improvvisata e poco organizzata. Avevamo 48 h a disposizione e onestamente avremmo potuto gestire il tempo molto meglio.

Con questa guida vogliamo darvi una serie di consigli pratici e teorici che sono frutto delle nostre esperienze personali. Lo scopo ??

Facilitarvi il soggiorno nella prima capitale del Regno d’Italia.

Torino Trenitalia

Parola d’ordine: prenotare!!

Se la vostra idea è quella di rinchiudervi nei musei e gettarne la chiave noi vi capiamo perfettamente. Di fatto, era il nostro programma iniziale, un weekend totalmente dedicato alla cultura, peccato non sia andata esattamente come pensavamo.

Se è questa la vostra intenzione c’è una cosa che dovete assolutamente fare: prenotare i biglietti in anticipo.

Vi chiederete il perché? le code purtroppo sono interminabili e mai ci saremo aspettati di restare più di un ora in coda all’ingresso del Museo Egizio.

Quindi se volete un consiglio spassionato, decidete prima cosa vedere e quali musei hanno la priorità, acquistate i biglietti online e godetevi il vostro weekend in totale relax

A nessuno piace stare in coda, tanto meno quando basta poco per poterlo evitare. 

Come fare per saltare la coda

Semplicissimo, vi basterà collegarvi al sito del museo ed accedere allo shop online dove potrete prenotare la visita.

Eccovi un esempio con il Museo Egizio.

Museo Egizio (Coda Chilometrica)

Fondamentale avere un programma

E’ vero che abbiamo iniziato l’articolo proprio dicendovi che non avevamo programmato nulla e proprio per questo motivo ci sentiamo di dirvi di essere più accorti di noi.

Le cose a Torino da vedere non sono molte ma tutte richiedono tempo. Non ve la caverete con un paio d’ore né al Museo del Cinema né al Museo Egizio; a causa di ciò, scegliete bene a cosa dare priorità e stilate un programma. 

Ciò che vi stiamo dicendo non è di scandire in maniera minuziosa le vostre 48 h, ma di non arrivare all’ultimo giorno o come abbiamo fatto noi all’ultimo secondo, per capire cosa fare in due giorni e come farlo. 

Darsi delle priorità

Pensare di vedere tutto in sole 48 h è irrealistico e non solo perché siete a Torino, lo sarebbe in qualsiasi altra città del mondo. 

La cosa più saggia è decidere su cosa volersi concentrare. Dal momento che la prenotazione è un requisito fondamentale, prenotare 1000 mostre/visite/ingresso non ha alcun senso. Il vostro weekend di relax si trasformerebbe in una maratona e non porterete a casa nessun. Abbandonate l’ansia di dover far tutto. 

Vi consigliamo di concentrarvi su due/tre cose al massimo. Vi permetterà di godervi al meglio ogni attrazione con i giusti tempi. 

Mappa Torino

Torino in due giorni: il nostro itinerario

Veniamo al dunque, cosa abbiamo visto in queste 48 h a Torino??

La nostra attenzione si è spostata principalmente sul Museo del Cinema, che morivo dalla voglia di visitare ormai da anni e sul Museo Egizio

Nonostante le tempistiche non impeccabili, ci siamo concentrati su due semplici attrazioni e vi assicuro che ci hanno impegnato totalmente le due giornate. 

Non so voi, ma solitamente noi quando entriamo in un museo perdiamo totalmente la cognizione del tempo, quando sembrano appena passati cinque minuti in realtà siamo quasi al termine della giornata.

Le nostre 48h a Torino le abbiamo organizzate cosi: 

1° Giorno

Primo giorno eravamo abbastanza di corsa, al mattino avevamo previsto di essere intorno alle ore 9:00 a Torino ma, per colpa mia (che al mattino non mi alzo nemmeno sotto tortura), abbiamo perso la freccia che avevamo prenotato e abbiamo dovuto ripiegare all’ultimo minuto su un regionale. Di fatto ci siamo bruciati una parte della mattinata ahimè.

Il pomeriggio è stato totalmente dedicato alla visita del Museo del Cinema.

Aggiungo che avendo perso anche il treno aver almeno prenotato i biglietti è stato fondamentale. Ci vedevate a passare la mattinata in treno ed il pomeriggio in coda??

Unico nel suo genere e considerato uno dei più grandi al mondo, ha sede nella suggestiva Mole Antonelliana che vi farà restare a bocca aperta per il suo splendore. All’interno potrete trovare foto, video, filmati, manifesti, locandine, apparecchiature cinematografiche, costumi, scenografie... e potremmo andare avanti cosi all’infinito! Inoltre la visita continua scalando, per cosi dire, la Mole Antonelliana mediante una serie di rampe che sono poste sulle pareti perimetrali e che raccontano la storia del cinema e di quali cambiamenti questo mondo ha subito.

Se volete rendere la vostra visita speciale a 360°, allora è impossibile non salire sull’ascensore panoramico! Si trova all’interno della Mole ed è realizzato completamente in vetro trasparente. L’ascensore effettua la risalita in meno di un minuto e vi ritroverete ad 85 metri di altezza. Da qui potrete ammirare lo spettacolare panorama della città.

Consigliatissimo al tramonto !!

Per le informazioni pratiche vi lasciamo il link del museo dal quale potrete acquistare i biglietti e scegliere l’ora della vostra visita.

Museo del Cinema Torino
Museo del Cinema Torino
Museo del Cinema Torino
Mole Antonelliana
Mole Antonelliana

2° Giorno

Il secondo giorno è stato intenso. L’idea era di alzarsi presto e andare in fretta e furia al Museo Egizio. Sapevamo già a priori che lì avremmo passato buona parte della giornata. Marco è un appassionato di storia e io sono affascinata da questa civiltà, quindi combo vincente!!

Ciò che più è assurdo è che noi eravamo davanti al museo mezz’ora prima della sua apertura. Non avendo acquistato i biglietti in anticipo volevamo evitare di finire nella confusione. Inaspettatamente ci siamo ritrovati davanti ad una folla di persone in coda che formavano una serpentina nella piazza innanzi all’ingresso. 

Di fatto la mattinata si è trasformata in un incubo fino al momento dell’ingresso. Purtroppo ragazzi se avete poco tempo è impensabile non comprare i biglietti prima ed essere organizzati.

Avendolo anche provato sulla nostra pelle, è veramente stupido buttare via del tempo in questo modo quando si ha già poco tempo a disposizione per vedere la città.

Ad ogni modo, il museo in se è davvero ben organizzato e spettacolare sotto ogni punto di vista. 

Ha sede nel Palazzo dell’Accademia delle Scienze. Al suo interno vi sono esposti circa 6500 reperti archeologici e molti altri sono depositati all’interno dei magazzini. Del museo fanno parte sarcofagi, statue, corredi funerari, amuleti, gioielli e molto altro. 

Compreso nel costo del biglietto vi è un audio guida (utilissima) che vi accompagnerà per l’intero percorso illustrandovi tutti i reperti.

Anche in tal caso per le informazioni pratiche vi lasciamo il link del museo, dal quale potrete acquistare i biglietti e scegliere l’ora della vostra visita.

Museo Egizio
Museo Egizio
Museo del Cinema
Museo del Cinema
Museo del Cinema