Piazza San Pietro in Vaticano

Tra le meraviglie del Vaticano La Basilica di San Pietro non lascia spazio all’immaginazione, non ti permette di fantasticare sul suo splendore. D’un tratto ti colpisce con la sua magnificenza e ti schiaccia sotto la sua mole (e sono sicuro sia una scelta ben precisa!!). La sua imponenza sovrasta ogni persona che si aggiri nella piazza, facendolo sentire piccolo ma allo stesso tempo il benvenuto.

E’ da un po’ che penso e ripenso a come iniziare queste righe… Eppure non dovrebbe essere complicato, di meraviglie di cui parlare ce n’è in abbondanza!!

Ma forse è proprio per questo che sono in difficoltà.

Per facilitare la lettura, ma sinceramente molto di più la scrittura, andremo con ordine e faremo un passo alla volta nella scoperta dell’eccezionale Città del Vaticano.

Venite a scoprirla con noi 🙂

TimeofTravellers  Marika & Marco

Piazza San Pietro

Via della Conciliazione ci conduce verso la piazza, permettendoci di intravedere uno squarcio della basilica. Appena appena arrivati nella piazza ci sentiamo avvolti dalle lunga braccia del colonnato che, per buona parte, delimita il confine dello stato. Innanzi a noi si staglia l’immensa basilica e alla sua sinistra il Palazzo Apostolico, sede, tra le tante, dell’appartamento papale e dei Musei Vaticani.

La Piazza, progettata da Gian Lorenzo Bernini, è un capolavoro architettonico. Ogni singolo elemento, compresi quelli più recenti e non presenti nel progetto originale, è pensato e realizzato nel più minimo dettaglio. L’aria che si respira è densa di significato, di cultura, di storia e d’importanza. Ci troviamo nel cuore del cattolicesimo e, anche chi non è credente o vive un’altra fede, percepisce la sacralità del luogo.

Chiccha numero 1

Spostandosi al centro di una delle semicirconferenze formate dai colonnati è possibile raggiungere una lastra nel pavimento. Posizionatevi sopra di essa, alzate lo sguardo e ammirate le colonne che si ergono innanzi a voi. Non notate nulla di strano? Le colonne posteriori vengono completamente nascoste da quelle che si trovano nella prima fila! La precisione è davvero spettacolare! Ovviamente potete andare verso l’altro colonnato e verificare se i dettagli di costruzione sono altrettanto curati… Provate 😉

Piazza San Pietro - TimeofTravellers

La Basilica di San Pietro

La Basilica di San Pietro in Vaticano è il simbolo del cattolicesimoe dello Stato del Vaticano. E’, probabilmente, la più celebre chiesa al mondo e la più grande delle basiliche papali (San Pietro in Vaticano, San Giovanni in Laterano, San Paolo fuori le mura e Santa Maria Maggiore a Roma e San Francesco e Santa Maria degli Angeli ad Assisi).

Alla costruzione della Cappella pontificia hanno lavorato numerosissimi artisti, tra cui Donato Bramante, Raffaello Sanzio, Michelangelo Buonarroti e Gian Lorenzo Bernini. La sua dimensione ci colpisce immediatamente e la vista dall’esterno ovviamente la preannuncia, ma è entrandovi che la si percepisce con maggiore chiarezza.

Attraversando il portico e una delle cinque porte si può accedere alla basilica e restare ammaliati dagli innumerevoli capolavori che si trovano al suo interno. E’ davvero inutile provare a descriverli, proveremo perciò a elencare solo quelli che non potete assolutamente perdere: la Cappella del Battesimo progettata da Carlo Fontana, il sepolcro di papa Alessandro VII di Gian Lorenzo Bernini, il Baldacchino di San Pietro sempre ad opera del Bernini e l’Altare papale, la sagrestia contenente il Tabernacolo del Sacramento di Donatello e Michelozzo e le mozzafiato (letteralmente!) Grotte Vaticane.

Infine, ma qui è obbligatoria una menzione a parte, la Pietà vaticana: la scultura di Michelangelo è una delle più incantevoliopere d’arte che il mondo occidentale abbia mai prodotto. E le parole non sono in grado di descrivere cosa si provi a stare a pochi passi da essa, perdendosi nelle pieghe del marmo bianco di Carrara. Non chiedetemi di dire di più, onestamente non ne sono in grado!

Chiccha numero 2

Sul pavimento della navata centrale, muovendosi dall’ingresso verso l’abside, si trovano delle stelle dorate inserite nel marmo; esse indicano la lunghezza totale di diverse grandi chiese sparse nel mondo, giusto per ricordare che San Pietro è la più grande chiesa cattolica del pianeta!

Piazza San Pietro - TimeofTravellers

La Cupola di San Pietro

La cupola di San Pietro, con i suoi 42 metri di diametro interno e la sua altezza spropositata (l’intera basilica supera quota 130 metri), è un’opera architettonica maestosa ed è la degna copertura della mastodondica Cappella vaticana.

Il Cupolone (così chiamato dai romani) è indubbiamente uno dei simboli più celebri della città eterna e permette una strepitosa vista panoramica sull’intera Città del Vaticano e su buona parte dei quartieri del centro storico di Roma.

La cupola, posizionata esattamente sopra il Baldacchino del Bernini e l’accesso alla Tomba di Pietro, rispecchia abbastanza fedelmente il disegno di Michelangelo Buonarroti, che vi lavorò fino alla sua morte.

Nonostante sia possibile effettuare buona parte della salita alla cupola in ascensore, vi consigliamo, se ne avete la possibilità, di salire a piedi: ciò vi permetterà un’esperienza completamente diversa e di godere maggiormente la vista una volta arrivati in cima.

Vista Cupola Basilica di San Pietro - TimeofTravellers

Orari e costi

La Basilica di San Pietro è una delle dieci attrazioni più visitate al mondo, rientra in quelle esperienza da fare almeno una volta nella vita. Che voi siate credenti o meno non ha importanza, un tale capolavoro di architettura merita di essere ammirato. Vi consigliamo, come già detto prima, di salire anche sulla Cupola, nonostante possa non essere di facilissimo accesso a causa della rapidità delle rampe e di un ultima scala a chiocciola di difficile percorrenza.

L’ingresso alla Basilica è gratuito l’unica problematica che vi troverete ad affrontare è la coda interminabile di persone, quindi valutate bene gli orari. Per ovviare il problema potreste decidere di acquistare un biglietto unico che vi consenta di visitare anche i Musei vaticani e che poi vi da anche accesso alla Basilica.

Mentre per quanto riguarda la cupola il costo varia in funzione dal come decidete di salire se con l’ascensore piuttosto che a piedi.

ORARI

1° ottobre – 31 marzo: dalle ore 07:00 alle 18:30.
1° aprile – 30 settembre: dalle ore 07:00 alle 19:00.

COSTI

Ascensore fino al terrazzo e si prosegue a piedi (320 gradini): 8,00€
Salita a piedi (551 gradini): 6,00€

E’ possibili acquistare anche i biglietti online, vi consigliamo il sito getyourguide che offre diversi tour.

Aspettate un attimo, come sempre le informazioni non terminano qui

Se state cercando anche qualche indicazione su cosa vedere a Roma e dove mangiare non perdete i nostri articoli in merito